Cerca nel blog

giovedì 17 marzo 2011

la mente.

...è un'innagtrice
dal ghigno storto e misantropo.
ha radici nel cielo, e nel
cielo disegna le sue ragnatele
imperfette di colori scuri.

però quando viene illuminata da vega
la mente prende a scintillare indistintamente
anche ad occhi chiusi e serrati.

la mente è una scatola chiusa
che deve essere scoperchiata
per ricavarne il suo risveglio.

algedi non ricopre in me un ruolo.
però il nodo sottile che lì non c'è
lo sento ricongiungersi in me
con notevoli somiglianze astratte,
per cui oscillo in stelle che sono piccole
e che teoricamente non c'entrano nulla con me.

la mente invece ricopre tutto e tutti
e lascia promesse e vincoli
per chi non è capace di ascoltarla.

Nessun commento:

Posta un commento