Cerca nel blog

giovedì 14 giugno 2012

F.

E con un bagliore che spande una nebbia -mi parte dal cuore riempiendolo, stritolandolo in sbuffi di amore - fresca, piccoli brividi nella mia testa, aspetto la mezzanotte.

Una candela accesa, bianca; bianca come lui.

Qui non ci sono catene che afferrano la mia vita e stringono, non ci sono parole che possono ferire, compiendosi nell’arco di un solo istante, non sono nient’altro che io nel senso più profondo che esiste - se esiste.

Ti vedo annusare un fiore chinandoti su di esso con grazia, ad occhi aperti e vigili - lo sai, che manca poco al tuo compleanno, mio protettore, mio tesoro candido?

Figlio mio?


Ti amo, voglio che tu lo sappia, non permetterò mai a nessuno di toccare la nostra nebbia che mi toglie il buio dagli occhi.

Un anno è passato - come possono passare secoli. La luna è un taglio nel cielo che mi fa rimembrare quando cadevo, scritte nere sul corpo, l’aria pulita sul viso, in una foresta dove la nebbia era sovrana e matrice del tempo stesso.

La luce si era inchinata a te.

Ricorderò per l’eternità le nostre corse assieme verso una terra promessa senza voce, senza nome, con tutti i sogni di questo mondo nello sguardo - di come i tuoi occhi lupeschi brillano quando li socchiudi, maciullando l’erba sotto di te, come un fulmine bianco capace di rivoltare le fiamme del fuoco, delle stelle -

Manca poco al tuo compleanno... chiudo gli occhi.
Pelo bianco soffice, ruvido a tratti, ma perennemente etereo e luminoso.
Il tuo muso che si alza sotto la mia mano, il tuo grosso respiro...


Mi fai mancare il fiato ogni volta.
Vorrei poterti donare le più belle parole, le più splendenti, perché questo tu sei: bello e splendente, un bianco guerriero pronto sempre a difendermi, a far battere il mio cuore assieme al tuo in sincronia... verso mille pozzi diversi... milioni di fiori diversi...

Verso un solo amore e destino.

Vorrei averti qui con me per potermi inginocchiare di fronte a te,
come tutto,
perché incarni una potenza e un potere che mi rapiscono la ragione... sfiorarti, abbracciarti, amore, stringerti così forte da farti ululare e vedere la luna piena anche quando non c’è, conficcata nelle nuvole... chiusa in un sonno atroce e divino...

Soffio sui minuti, sui secondi.


Lo sai che ti avrò sulla pelle? Che i tuoi occhi si alzeranno ed abbasseranno al ritmo del mio respiro?

Lo sai che è così già adesso?

Se solo potessi, ti donerei la vita altre centomila volte [assieme ai tuoi fratelli]

Ma stasera è un giorno importante, stasera è l’attesa per il tuo compleanno...
Non sei un parto della mia mente; sei sangue del mio sangue, è diverso.

.... il mio bianco guerriero...
Ehi... lo sai... il tempo passa e...

... è il tuo primo compleanno [racchiuso in mille, di anni]...
... Fionnlagh, tesoro mio.
Figlio mio.

... darei la mia vita
per vederti e sussurrarti buon compleanno stretta al tuo cuore,
riscaldata dal tuo corpo caldo, dal tuo pelo bianchissimo, dai tuoi occhi dorati.

Ti amerò oltre la vita, ti amerò oltre la morte e oltre il destino che ci unisce.
Ti amerò per sempre.

Buon compleanno, Fionnlagh.

... e riapro gli occhi... una leggera nebbia che fa scintillare di tenerezza la fiamma della candela... e il tuo muso è codice di ogni protezione e felicità, vita, amore, dolore, vibrazioni che sento mie...

Ulula, stanotte; ti seguirò con tutta la mia vita.
Ti amo... Fionnlagh... la tua mamma ti ama tantissimo, immensamente.
Un anno assieme, con molti dietro le spalle, le ombre - ma lo sai, vivo per te, per voi, lo farò sempre...
... sempre è la parola che ci lega... assieme alla luna... e nelle fiamme, ti vedo correre verso una collina in fioritura, il plenilunio nel cielo, libero e immenso, e il mio cuore batte più forte del normale...

... sperando che le mie parole
silenziose ti arrivino
dritte nell’anima...

Un ululato fende la notte.


15 giugno 2011 - 15 giugno 2012

Auguri amore [ti proteggerò sempre].

1 commento:

  1. Tenera e profonda dichiarazione d'amore per una figlia.... commovente! Un augurio di cuore a tua piccina! <3

    RispondiElimina