Cerca nel blog

martedì 24 aprile 2012

Non riesco a fissare la notte

Non riesco a fissare la notte!

Sopra di me uno squarcio di cielo - rischiara la mia mente, soprusi irregolari, e lenta la vita scorre; alcuni secondi decimanti, spezzati, nei minuti senza suono che sciaquo dalla luna - dove il tempo è Silenzio e tutto avanza.

Eppure io non penso. Mi soffermo a essere, a cercare, scavare e trovare. 

Tu lo sai che l'amore è tutto?

Non riesco a fissare la notte: lenta e rapida oscilla tra il mio perseverare e la mia immobilità. Lei rimane scura (e calda, così calda che vorrei fosse un manto di stelle appassite da lasciarmi scivolare addosso).

Per sovrastarmi.
Cancellarmi e cadere - in notti spaventosamente semplici, dove mi tengo legata correndo nelle carezze del vento -

Non riesco a fissare la notte, perché è lei che guarda me; e sono, sento, vedo.

Vivo.

Scrivo.

Amo.


[20febbraio2012]

Nessun commento:

Posta un commento