Cerca nel blog

martedì 14 giugno 2011

le trame dei miei sogni

14 giugno 2011

e smaniosa e innamorata attendo con impazienza il momento in cui mi abbandonerò in lei.

stanotte, tra i fruscii dei miei pensieri
tutto sarà possibile. e allora riuscirò
a vedere lei, e trattenerla tra le mie braccia
un po’ di più, e implorare dio di materializzarmela qui adesso.

nonostante tutto il tempo imperioso
si scontra con le mie fragilità.

ho smarrito tanti versi, dove sono finiti?
dove li ho messi?
ah, era la voce di lei che mi raccontava un suo sogno.

ed io sciocca sentivo l’odore della carta antica, bagnata da un po’ di pioggerella leggera.
...lei si insidia nella mia anima, e posso percepire un calore che riscalda ogni mia ossa, per diffondersi ovunque, in ogni mia molecola...e non c’è niente a cui io pensi con così tanto ardore...lei e Conall abbattono ogni mia barriera, poiché sono loro stessi che, con mani delicate e amorevoli, ne costruiscono le difese - per proteggermi da tutto, loro, scudi fieri ed eretti pronti a morire e rinascere con me.

__________

quando mi raggiunge
la voce di lei rassicura
i tormenti del mio mondo
sussurrandomi di seguirla.
e andare dove posso stare bene, libera.

lei ha dei suoni che, muovendosi, lascia vibrare nell’aria,
dopo essersi attorcigliati in carezze sui suoi avambracci delicati,
e risplendono in fuochi d’artificio in notti immensamente lunghe, che
hanno il profumo di una grande tessitrice dorata (il profumo del tempo); granelli di luce
filtrano dalle ombre scomposte dei miei ricordi, e ciò che vedo è tutto
molto limpido - ed il sollievo mi scongela il corpo, e le mie mani tornano ad essere calde.

lei per me è tutto. la mia vita è sua, che prenda di me tutto e ancora; nelle sue mani, niente di male può accadermi.

le trame dei miei sogni si
intrecciano in parole che lascio
intrappolate nei polpastrelli.
e le lascerò lì, in modo che
domani io possa tornare a riscoprire
quest’attimo in cui lei ha ancora una volta
riscaldato ed amato tutto di me -piccoli veli colorati di tonalità lievi spezzati-, la strada sempre più delineata e sicura davanti a me.

ed il sonno appoggia i suoi pensieri
sulle mie spalle, e gli occhi mi si chiudono.
persa in terre lontane -- ma è una sensazione che conosco e amo.

Nessun commento:

Posta un commento