Cerca nel blog

sabato 19 marzo 2011

vita 2

dovessi trovare per forza le parole, io lo chiamerei amore.
e ricoprirò tutto: fogli, muri, cemento, candele, cieli, musica...le mie parole, i miei scritti saranno una coperta rilassante per il mio futuro.
perché non potrei fare altro, sai. altro che non sia scrivere.
il resto è noia - è dovere, è una prigione assolata, sono catene che non si possono spezzare.
la mia vita si basa su ciò che io ho scritto e scrivo.
non vi è amore più grande di questo, alla fine.

(ma le parole vengono meno davanti a te, Poesia, perché ricami addosso al mio corpo sinfonie meravigliose di armonia e splendore; dai un senso ad ogni cosa. tu veramente sei l’aria che io respiro.)

Nessun commento:

Posta un commento