Cerca nel blog

sabato 19 marzo 2011

fuoco 2

giocherello col fuoco: per quanto possa farmi male non smetterò mai di rincorrerlo per dune lacerate dalla guerra di semi messi lì a marcire. a capo io non ci vado. dipingo suoni che non ascolterò mai per scriverli tra qualche anno su fogli sporchi e ingialliti dal tempo, almeno loro! mi fumo un’ultima sigaretta e tutto se ne va, sfuma: l’acqua che bevo non è realmente acqua ma una martellante linfa di vita che cerca di inondarmi fino in fondo.
la tranquillità penso sia una base solida su cui costruire un’intera vita.

Nessun commento:

Posta un commento