Cerca nel blog

giovedì 24 febbraio 2011

Associazione libera

soffia nel cielo una musica sacra
e l'aria si riempie di zolfo,
scarpe gettate dentro ad un burrone-

Dio.

Prendendo parte alla marcia,
il mio burattino si spezza una gamba
- disciolta nell'acido subito dopo-
e poi colorando i buchi neri intellettuali
io sono di nuovo qui a scrivere
di corse sprezzanti del dolore
e visioni antiche.

Libera di camminare
ridere
scrivere
gioire
soffrire.


Nessun commento:

Posta un commento